LABORATORI


Collegandoci strettamente al tema della conferenza, “Ecovillaggi nel Mondo, il Mondo negli Ecovillaggi", consideriamo le nostre comunità come situate sia nel macro che nel micro-cosmo e cerchiamo modalità di collaborazione per la Pace, i Diritti della Natura e la Giustizia Sociale per tutti.

Proprio come alcune piante sviluppano tra di loro una profonda interconnessione simbiotica sotterranea, così i temi centrali della nostra conferenza, Pace, Ecologia e Giustizia Sociale, sono implicitamente connessi tra loro.

Irene Goikolea

Shadow work (lavoro sulle ombre), come pilastro per la co-creazione di comunità creative e sostenibili

Dmitry Solovyev

Russian Ecovillages. Homeostasis or development

Daniel Waterman

Il canto come espressione di solidarietà.

                                                                                     Read more

Aili Pyhala

Territories of Life - Territori di Vita

                                                                                    Read more

Simon Jamnik

The circle way - La via del cerchio

                                                                                                                                                                   

Lars Blume 

Democrazia alimentare: Consapevolezza per un cibo sano ed economico per tutti!

Laura Kaestele

iCura #Earth - Rimanere sani e compassionevoli come giovani che crescono in una crisi globale

albert bates

Biochar masterclass

                                          

Delegati di Tamera

Perché l'amore e il sesso sono questioni politiche?

Tom Henfrey

La co-creazione di una conoscenza in comune per una trasformazione guidata dalla comunità

Laurie Michaelis

Trasformare noi stessi, trasformare il sistema

Francesca Guidotti

Ecolise & Rete di Reti: network per muoversi insieme

                                          

Fiorenza Bortolotti

La Bandiera della Pace di Nikolaj Roerich come strumento per la costruzione di Pace e Cultura attraverso le comunità

Peter Gringinger

Joyality - Per la trasformazione personale e planetaria

Macaco Tamerice

La trasformazione continua, Damanhur sei anni dopo la morte del suo fondatore

Lucilla Borio & Gloria Gelmi

Permacultura sociale e Progettazione comunitaria

                                          

Andrea Battino & Francesca

Pisseri Agroecologia: Sinergia tra Uomo e Natura

Dicte Frost & Robert Hall

Ostacoli giuridici allo sviluppo degli ecovillaggi: condivisione di conoscenza ed elaborazione di una strategia

TATAWELO

La trasformazione continua, Damanhur sei anni dopo la morte del suo fondatore

Valentina Cifarelli

I bambini e la permacultura

Dr Serena Gaia

Alchemy

                                          


A presto con nuovi laboratori 

Muovendovi attraverso cinque entusiasmanti aree tematiche, potrete scegliere il vostro percorso di approfondimento, immergendovi in oltre 130 attività personalizzate e dirette all'azione tra laboratori, cerimonie, terapie curative, musica, danza e tanto altro! 
Preparatevi a conoscere la profonda diversità degli Ecovillaggi nel Mondo e a co-creare insieme a loro il futuro migliore che i nostri cuori sapranno immaginare.

Irene Goikolea

Shadow work (lavoro sulle ombre), come pilastro per la co-creazione di comunità creative e sostenibili

In questo workshop partecipativo, svolgiamo esercizi pratici per esplorare gli aspetti che rifiutiamo da noi stessi (l'ombra) con lo scopo di liberare il potenziale creativo, l'energia e la forza vitale che contengono. L'obiettivo finale è quello di abbracciarli e sperimentare la potenza e la pienezza del sentirsi completi in ciò che siamo - sia la luce che l'ombra. A livello individuale e collettivo, possedere tutte le nostre parti e imparare a contenerle invece di reagire ad esse favorirà rapporti più pacifici ed equi, poiché l'altro non sarà più un nemico ma un alleato nella co-creazione di un mondo più compassionevole, giusto e responsabile.

In aree relazionali come gruppi, comunità e organizzazioni, il lavoro sull'ombra migliora i suoi obiettivi, contribuendo con creatività e nuove possibilità.

 

Irene Goikolea, membro del consiglio direttivo di GEN Europe (2017-2019), coach integrale, PhD in Depth Psychology del Pacifica Graduate Institute in California ed ex trainer della Michael Harner's Foundation for Shamanic Studies, ha lavorato per oltre 25 anni per il risveglio della coscienza, facilitando i processi individuali e di gruppo della crescita e dello sviluppo personale. Negli anni '90, ha iniziato ad organizzare circoli di donne focalizzati sul risveglio al profondo aspetto femminile, le cui qualità sono interrelazioni, il collettivo, l'integrazione, l'unità, la cura per l'altro, la guarigione, la cura, l'azione compassionevole e la capacità senziente. 

Dmitry Solovyev

Ecovillaggi russi. Omeostasi o sviluppo

Il workshop introdurrà una nuova conoscenza in comune per le iniziative guidate dalle comunità, creata da ECOLISE, e inviterà i membri GEN a prendere parte a questa co-creazione. La premessa di base è che, radicata nei valori e nei processi di lavoro delle iniziative guidate dalla comunità, la creazione di conoscenza non può solo orientare il sostegno all'azione pratica e ai relativi processi di apprendimento, ma può diventare essa stessa una forma di azione trasformativa. Questo e’ un approccio più democratico e inclusivo rispetto ai convenzionali per la produzione la mobilitazione della conoscenza, ed e’ direttamente collegato al tema della giustizia sociale della conferenza. La conoscenza comune esiste anche per supportare gli altri temi della conferenza: una piattaforma per mostrare le soluzioni delle comunità e supportare la collaborazione attraverso la nostra rete di reti.

daniel waterman

Il canto come espressione di solidarietà.

Il canto ha avuto un ruolo estremamente importante nelle comunità come parte delle loro tradizioni spirituali e di guarigione, e come fonte di ispirazione, potenziamento e resistenza. Il canto connette le persone, collega le persone ai luoghi, al pianeta, ai movimenti sociali, alle cause ... Questo seminario di canto, e connessione, si concentrerà sui molti modi in cui il canto gioca un ruolo nell'attivismo sociale e nei movimenti ecologici. L'obiettivo è incoraggiare un impegno attivo con la comunità più ampia, compresa la resistenza e il cambiamento sociale.

Il mio coinvolgimento nelle comunità è iniziato negli anni '80 nel movimento degli squatter in Olanda. Ho studiato e poi ho lavorato come orafo, illustratore e designer di interni. Poi ho fatto un cambiamento radicale e ho iniziato a cercare un libro sulla relazione tra coscienza, etica e società che è stato pubblicato nel 2013. Sono diventato più attivo con l'attivismo sociale e ho comprato una casa in un (futuro) ecovillaggio in Piemonte, in Italia. Metto le mie capacità a disposizione della comunità lì, oltre ad impegnarmi attivamente con altre comunità e movimenti sociali. Porto al mio lavoro una comprensione integrata di spiritualità, psicologia, scienza, politica e varie altre discipline. Cerco di condividere e aiutare le possibilità di "immaginazione" degli altri per facilitare la trasformazione su più livelli contemporaneamente.

Aili Pyhala

Territori di Vita

In questa sessione presenterò il consorzio ICCA, una rete globale che lavora per promuovere, supportare e difendere "Territories of Life" (o ICCAs: Territori e aree protette da Popoli indigeni e comunità locali). La sessione includerà anche un brainstorming interattivo e una discussione su come GEN potrebbe trarre beneficio e contribuire (e collaborare con) il Consorzio ICCA - a tutti i livelli, e in entrambi i modi pratici (sostegno sostenibile in situ) e difesa politica.

 

Aili Pyhälä ha sviluppato una vasta esperienza in oltre 25 paesi, immergendosi e interagendo con le popolazioni indigene e le comunità locali, con i loro sistemi di conoscenza, credenze e pratiche. Ha 20 anni di esperienza nella valutazione di progetti di cooperazione internazionale in tutto il mondo ed è impegnata come attivista nella difesa dei Territori di Vita e dei loro difensori, a sostegno dei sistemi di governance (decisionali) de-colonizzati e de-centralizzati. Permaculturista addestrata, (anche insegnante di 2 PDC), con una vasta formazione nella costruzione di comunità sostenibili, fluente in 8 lingue, le piace collegare le persone e i movimenti, facilitare gli eventi e promuovere la comunicazione e lo scambio interculturale.

Simon Jamnik

La via del cerchio

The Circle Way è un centro di apprendimento senza scopo di lucro e un'organizzazione volta al servizio. La nostra missione: promuovere una società più umana, basata sulla cooperazione e l'uguaglianza, la vicinanza e la cura.

 

Un atteggiamento pacifico è importante. Tutti possono sostenere un cambiamento in un mondo più umano e pacifico. Affrontare le difficoltà, comprendere e affrontare i conflitti sono la base dei suoi insegnamenti. Questo workshop delineerà gli strumenti della via del cerchio, che sono di supporto e utili nella vita quotidiana, ad esempio, l'ascolto attivo, la positività e la comprensione di schemi e sentimenti.

Lars Blume

Democrazia alimentare: Consapevolezza per un cibo sano ed economico per tutti!

La democrazia alimentare si intreccia con l'ecologia e la giustizia sociale. Evidenziare alternative agli attuali sistemi alimentari orientati al profitto illumina nuove possibilità di pace.

Questo seminario porterà idee, iniziative e pensieri esistenti attorno alla democrazia alimentare. Dopo una panoramica delle nostre scoperte dal Sud-Est asiatico, useremo un formato partecipativo per saperne di più su ciò che sta già accadendo in diverse parti d'Europa per quanto riguarda la democrazia alimentare e ciò che ancora manca. Identificheremo le lacune e gli ostacoli esistenti per aumentare la sovranità alimentare basandosi su un'analisi delle soluzioni esistenti nel Sud-Est asiatico e in Europa per comprendere: 1) bisogni e ostacoli per produttori e consumatori; 2) come stabilire sistemi per cibo accessibile e sano per tutti.

Sulla base delle nostre ricerche nel Sud-est asiatico (nuovi input, conoscenza, esperienza) questa sessione onorerà le conoscenze esistenti del gruppo e darà spazio per discussioni e scambi intorno alla democrazia alimentare. Infine, desideriamo sviluppare un progetto per i nostri ecovillaggi e le comunità per aumentare la democrazia alimentare.

 

 

 

Albert Bates

Biochar masterclass 

Il nuovo libro di Albert Bates, “BURN: Using Fire to Cool the Earth”, propone il biochar come metodo per prendere il carbonio dall'aria, trasformarlo in carbone e seppellirlo nel terreno per invertire il cambiamento climatico. Ma il biochar è molto più di un fertilizzante miracoloso ... Può fornire cibo, riparo, acqua e sicurezza economica. Il Biochar potrebbe essere il motore finanziario che paga per gli obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso un'economia circolare bioregionale.  

Questo seminario di 2 ore intende fornire ai partecipanti conoscenze operative accessibili, avanzate, teoriche e pratiche su come produrre, utilizzare e formulare prodotti con biochar da una varietà di potenziali materie prime. Condizioni permettendo, la classe produrrà biochar, mattoni biochar, cerotti biochar e cemento biochar ("charcrete").

Delegati di Tamera

Perché l'amore e il sesso sono questioni politiche?

"Perché l'amore e il sesso sono un problema politico?" La domanda è un pilastro fondamentale nella storia di 40 anni della ricerca di Tamera, verso una nuova cultura. Il termine politico è usato in riferimento a un livello collettivo e sistemico della domanda, che può trovare risposte a questo livello, e non nel privato, nella relazione amorosa di due sole persone. La costruzione della comunità è essenziale per creare nuove soluzioni affinché l'amore sia libero. La visione dei "Healing Biotopes” (Biotopi curativi) sono nuovi punti di incontro per una vita rigenerativa e sostenibile sulla Terra, anche nel regno più intimo della vita umana.

Tom Henfrey

La co-creazione di una conoscenza in comune per una trasformazione guidata dalla comunità

Il workshop introdurrà una nuova conoscenza in comune per le iniziative guidate dalle comunità, creata da ECOLISE, e inviterà i membri GEN a prendere parte a questa co-creazione. La premessa di base è che, radicata nei valori e nei processi di lavoro delle iniziative guidate dalla comunità, la creazione di conoscenza non può solo orientare il sostegno all'azione pratica e ai relativi processi di apprendimento, ma può diventare essa stessa una forma di azione trasformativa. Questo e’ un approccio più democratico e inclusivo rispetto ai convenzionali per la produzione la mobilitazione della conoscenza, ed e’ direttamente collegato al tema della giustizia sociale della conferenza. La conoscenza comune esiste anche per supportare gli altri temi della conferenza: una piattaforma per mostrare le soluzioni delle comunità e supportare la collaborazione attraverso la nostra rete di reti.

Laurie Michaelis

Trasformare noi stessi, trasformare il sistema

Questo seminario partecipativo esplorerà come ci sentiamo chiamati a lavorare per la pace, la giustizia e la nostra fioritura ecologica.

- In che modo la nostra visione delle possibilità e delle sfide per una società trasformata, viene informata dalla nostra esperienza di cambiamento nelle nostre vite e in comunità?

- I nostri viaggi di auto-cambiamento possono aiutare a sviluppare la nostra agenzia e capacità per il cambio di sistema?

Sarà basato su principi essenziali di attivismo spirituale e cambiamento sociale nonviolento.

 Laurie Michaelis è membro del consiglio di amministrazione di GEN e quacchero (Quaker). È coinvolto in diverse comunità di ricerca sulla prosperità umana sostenibile ed è particolarmente interessato ai modi in cui sviluppiamo l'agenzia individuale e collettiva in relazione al cambiamento climatico. Negli anni '90 è stato autore principale di diverse relazioni del gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici. È stato direttore della ricerca per la Commissione di Oxford sul consumo sostenibile in vista del vertice sullo sviluppo sostenibile Rio + 10.

Francesca Guidotti

Ecolise & Rete di Reti: network per muoversi insieme

Rete di Reti è un collettivo formato in Italia due anni fa da un gruppo di attivisti, con lo scopo di far convergere nella stessa direzione gli sforzi attuati fino a quel momento per creare una società ecologista. Al momento è composto da otto tra reti e associazioni che lavorano per la giustizia sociale, l’economia solidale, la decrescita e uno stile di vita comunitario. Ma è un network in continua crescita. L’idea principale è di presentarsi uniti di fronte alle istituzioni per esercitare pressione e portare l'attenzione su temi centrali per questo secolo, come il cambiamento climatico, l'economia sociale e la sovranità popolare. Rete di Reti è simile a Ecolise, una rete di reti europea, impegnata nel dialogo con le istituzioni e nel fare da ponte con le realtà locali. In questo laboratorio esploreremo somiglianze e differenze nel loro lavoro e condivideremo le possibilità di unirci in un'azione comune.

Fiorenza Bortolotti

La Bandiera della Pace di Nikolaj Roerich come strumento per la costruzione di Pace e Cultura attraverso le comunità

La Comunità di Etica Vivente nel 1995 ha dato vita all'associazione nazionale "Bandiera della Pace" Italia, che da allora lavora  in connessione con altri gruppi e organizzazioni affini in Italia, Europa e India per promuovere la Pace come strumento per una nuova Cultura.

Il laboratorio ha lo scopo di offrire una prospettiva sul potere e sulle potenzialità del simbolo ideato per il Patto Roerich nel 1935, un patto siglato in difesa del patrimonio culturale e dell’umanità, antesignano dell’Unesco. Il simbolo è composto da un cerchio che circonda 3 sfere: Arte, Scienza e Religione, ed è conosciuto come "la croce rossa della Cultura". Il laboratorio darà possibilità pratiche di fare esperienza di come queste 3 sfere possano essere sviluppate dentro noi stessi, i nostri gruppi, le nostre comunità e le nostre reti, in modo da capire profondamente come la Pace possa costruire una nuova Cultura e una nuova Civiltà e viceversa. 

Fiorenza Bortolotti, cofondatrice dell'associazione Bandiera della Pace (Italia) e membro della Comunità di Etica Vivente dal 1984, è architetto e progettista del paesaggio; vive e lavora per parte dell'anno nell'ecovillaggio Il Granaio a Città della Pieve, in Umbria, e per l'altra parte sull'Himalaya indiano, come responsabile dei progetti comunitari per Crookety House, la casa dove ha vissuto Helena Roerich, moglie del famoso pittore.

Ursula Raab è coordinatrice della Scuola di Astrosofia della Comunità di Etica Vivente, del Darjeeling Goodwill Centre in India e presiede l'Associazione Culturale Sarasvati, che organizza stagioni artistiche e culturali sia all’interno che all’esterno della Comunità.

Peter Gringinger

Joyality - Per la trasformazione personale e planetaria

Peter è un creativo culturale che lavora come attivista radicale per l’evoluzione umana e come agente del cambiamento, utilizzando una progettazione basata sulla rigenerazione, la transizione e i sistemi olistici. Attraverso una facilitazione integrale e partecipata, offre sostegno a individui, gruppi, quartieri, comunità e organizzazioni per co-creare e co-progettare un futuro sostenibile fatto di culture, luoghi e ambienti rigenerati e prosperi e di economie locali ma globalmente interconnesse. 

Peter crede che, per affrontare e risolvere i molti problemi e pericoli interconnessi che l’umanità sta affrontando, abbiamo bisogno di un approccio olistico e integrale sia a livello personale che sistemico, per cercare di (co)-creare una vera sostenibilità, una presenza su questo pianeta che sia realmente rigenerativa e salute e benessere per tutti (umani e non-umani). Dobbiamo lavorare alla costruzione di ponti tra le varie idee e visioni del mondo per poter accogliere la diversità e dobbiamo concentrarci su innovazioni trasformative che ci permettano di accedere ad una nuova visione del mondo fatta di cooperazione, abbondanza e rigenerazione, coltivando la resilienza per costruire un futuro equo e giusto basato su comunità locali autosufficienti ma globalmente connesse.

Translation: Aldo Riboni

Macaco Tamerice

La trasformazione continua, Damanhur sei anni dopo la morte del suo fondatore

Macaco Tamerice (Martina Grosse Burlage ) vive a Damanhur dal 1993. Per molti anni ha lavorato nel gruppo della Federazione che si occupa di relazioni internazionali. Oggi è uno degli Ambasciatori di Damanhur. Nel 2008 è diventata vicepresidente del GEN Europa e due anni dopo è stata eletta Presidente. Ha mantenuto questa carica fino al 2015. Da parecchi anni è Ambasciatore del GEN e rappresentante alle Nazioni Unite. Fa parte del Comitato Consultivo del GEN International.

Macaco è Presidente dell’ONG  di Damanhur per l’Educazione e attraverso il suo lavoro promuove attivamente gli obiettivi delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. È un’oratrice internazionale, una facilitatrice e organizza i corsi di formazione EDE (Ecovillage Design Education) insieme a GAIA Education, corsi nei quali anche insegna.

Lucilla Borio & Gloria Gelmi

Permacultura sociale e Progettazione comunitaria

Il laboratorio ci introdurrà alla progettazione in permacultura, che non è solo un’utile risorsa tecnica per la progettazione di paesaggi, le attività agricole e gli insediamenti sostenibili, ma può anche essere uno strumento incredibile per la creazione e la gestione di comunità, associazioni e gruppi umani in generale. Presenteremo i concetti base della permacultura, soffermandoci sulla visione e sui valori, e analizzeremo i 12 principi fondamentali per creare comunità resilienti e a lungo termine. Connetteremo poi tutte le linee guida e i principi trattati in un sistema coerente e inclusivo attraverso la cornice della permacultura sociale. 

Lucilla Borio è una delle fondatrici dell’ecovillaggio di Torri Superiore, ex amministratore delegato del GEN Europa e attiva nel campo della facilitazione e della permacultura fin dal 2000. Al momento è membro del CLIPS (Programma di Incubazione per l’Apprendimento Comunitario per la Sostenibilità), un programma che sostiene le comunità in crisi e le aiuta a raggiungere i loro sogni e i loro obiettivi.

Gloria Gelmi si interessa di questioni ambientali, strategie sostenibili e stili di vita ecologici da oltre quarant’anni. Fondatrice di una transition town, ha un diploma in scienze naturali e in progettazione permaculturale e si sta formando nel CLIPS.

Andrea Battino & Francesca Pisseri

Agroecologia: Sinergia tra Uomo e Natura

In questo laboratorio, spiegheremo e mostreremo come la biodiversità costituisca l'elemento chiave di una vita sana per piante, animali ed esseri umani. Cercheremo di dare una panoramica su come la produzione agricola, compreso l'allevamento del bestiame, possa essere realizzata in armonia con l'ambiente naturale. Per fare ciò, introdurremo le nozioni di base sui meccanismi che regolano le funzioni di un ecosistema naturale e in che modo le tecniche agricole modificano questo ecosistema generando un agroecosistema.  Concluderemo con una passeggiata nella fattoria, che ci chiarirà nella pratica come funzionano le teorie illustrate. 

Andrea Battino è uno dei fondatori de La Comune di Bagnaia. Dopo una laurea in agricoltura, ha lavorato per buona parte della sua vita nella fattoria della Comune. Ha anche avuto altre esperienze lavorative nell'insegnamento in un istituto agrario, come ispettore per la certificazione di fattorie biologiche e in  progetti di cooperazione in Mozambico e nelle Filippine.

Lucilla Borio & Gloria Gelmi

Permacultura sociale e Progettazione comunitaria

Il laboratorio ci introdurrà alla progettazione in permacultura, che non è solo un’utile risorsa tecnica per la progettazione di paesaggi, le attività agricole e gli insediamenti sostenibili, ma può anche essere uno strumento incredibile per la creazione e la gestione di comunità, associazioni e gruppi umani in generale. Presenteremo i concetti base della permacultura, soffermandoci sulla visione e sui valori, e analizzeremo i 12 principi fondamentali per creare comunità resilienti e a lungo termine. Connetteremo poi tutte le linee guida e i principi trattati in un sistema coerente e inclusivo attraverso la cornice della permacultura sociale. 

Lucilla Borio è una delle fondatrici dell’ecovillaggio di Torri Superiore, ex amministratore delegato del GEN Europa e attiva nel campo della facilitazione e della permacultura fin dal 2000. Al momento è membro del CLIPS (Programma di Incubazione per l’Apprendimento Comunitario per la Sostenibilità), un programma che sostiene le comunità in crisi e le aiuta a raggiungere i loro sogni e i loro obiettivi.

Gloria Gelmi si interessa di questioni ambientali, strategie sostenibili e stili di vita ecologici da oltre quarant’anni. Fondatrice di una transition town, ha un diploma in scienze naturali e in progettazione permaculturale e si sta formando nel CLIPS.

Dicte Frost & Robert Hall

Ostacoli giuridici allo sviluppo degli ecovillaggi: condivisione di conoscenza ed elaborazione di una strategia

Questo workshop fornirà uno spazio aperto e interattivo per condividere, esplorare e individuare le soluzioni agli ostacoli di natura giuridica che si pongono allo sviluppo degli ecovillaggi. Parleremo dell'importanza della consulenza a tutti i livelli, raccoglieremo la saggezza collettiva sulle questioni più critiche e condivideremo misure concrete su come avviare una assistenza legale nel proprio contesto nazionale. Guideremo un processo di ricerca di soluzioni condivisibili ed elaboreremo strategie comuni future, cercando di creare sinergie tra il lavoro legale degli ecovillaggi,  delle reti nazionali, del GEN Europa e di ECOLISE. Il workshop conterrà anche le presentazioni di Robert Hall e Dicte Frost sul lavoro legale che queste organizzazioni stanno attualmente svolgendo, e fornirà ai partecipanti l’occasione di collegarsi a questo lavoro e tra di loro. 

 

Robert Hall ama combinare la consulenza al movimento degli ecovillaggi con le politiche green e la cooperazione internazionale. Laureato in Relazioni Internazionali all’Università della California, in Economia all’Università di Lund (Svezia) e con un master in Ingegneria ambientale ed infrastrutture sostenibili presso il Royal Institute of Technology di Stoccolma, ha vissuto, studiato e lavorato in più di 10 nazioni in 4 continenti. 

Dicte Frost si sta formando sul tema della consulenza e del supporto agli ecovillaggi. Frequenta un corso di Studi Europei presso l'Università del sud della Danimarca e ha trascorso 4 mesi come stagista per il GEN Europa. Durante il suo stage, Dicte ha elaborato una ricerca a livello europeo sugli ostacoli giuridici allo sviluppo degli ecovillaggi. Attualmente sta scrivendo una tesi sull'economia negli ecovillaggi, basata su una ricerca sul campo condotta in 5 paesi diversi. Dicte è coinvolta in diversi progetti della Rete Danese di Ecovillaggi, LØS. 

I bambini e la permacultura

Valentina Cifarelli

CONDIVIDERE È PRENDERSI CURA

Durante questo laboratorio i bambini sperimenteranno i tre principi fondamentali della permacultura (prendersi cura delle persone, prendersi cura della Terra e condividere equamente) formando una tribù, esprimendosi in un cerchio della parola, cantando canzoni, condividendo i propri doni naturali e prendendosi cura gli uni degli altri. Creeremo una connessione tra di noi così come con la natura circostante.

Il laboratorio durerà 2 ore e mezza.

 

Valentina Cifarelli vive in Italia e ha una passione per la permacultura e il suo utilizzo con i giovani e i bambini. È una coach della vocazione autentica e un’entusiasta dell’apicoltura, della maternità e del vivere comunitario.

Dott.ssa Serena Gaia Anderlini

L’Alchimia dell’Amore Ecosessuale

L'amore ecosessuale è l'amore che va oltre il genere, il numero, l'orientamento, l'etnia, le origini, le età, le specie e persino i regni biologici, per abbracciare tutti gli esseri viventi come partner con uguali diritti. Questo amore rafforza le persone a fare esperienza della Terra come quella compagna che tutti noi già condividiamo e di cui necessitiamo costantemente. In questo laboratorio creeremo un contenitore alchemico, dove le più grandi paure riguardanti l'amore che le persone sperimentano si trasformeranno in opportunità per amare senza paura ed incondizionatamente. Questa pratica potenzia le persone a diventare più aperte, collaborative, gioiose, trasparenti, pacifiche e capaci di amor proprio.

La Dr.ssa Serena Gaia, alias Serena Anderlini D'Onofrio, è un'insegnante di amore ecosessuale con dottorato di ricerca. E' uno dei leader del movimento ecosessuale ed esperta nell'ecologia dell'amore. Ha una formazione in Tantra, Tao, espressione ecosessuale e attività fisica olistica. Ha praticato facilitazione alle Hawaii, in Svezia, in Italia, negli Stati Uniti, a Portorico e in Estonia. 

Scrittrice, attivista, facilitatrice, studiosa, cineasta, professoressa, editrice e teorica culturale pluripremiata, è stata co-editrice della collezione di libri Ecosexuality (2015) ed ha co-diretto il documentario Playa Azul I Love You (2016). 

La Dr.ssa Susan M. Block ha detto di lei: "I suoi libri profetici – che comprendono Eros (2006) e Gaia (2009) - hanno ispirato lettori in tutto il mondo".

La Dr.ssa Serena Gaia crede che "un mondo dove è sicuro amare è un mondo dove è sicuro vivere", ed intende creare quel mondo con il suo attivismo sacro.


@2019 European Ecovillage Conference | Traduzioni eseguite e coordinate da Martina Losardo